Maggio, primavera inoltrata, tempo perfetto per gite fuori porta e weekend che uniscono cultura, camminate all’aperto ed esperienze culinarie pop.

Sutri, incantevole borgo della provincia di Viterbo, in piena Tuscia, ovvero quella che un tempo era chiamata Etruria, è la destinazione scelta da MangiareBuono per questo mese.

Situata a soli 50 km dalla capitale, Sutri è oggi una meta turistica visitata in ogni periodo dell’anno ma la sua origine è antichissima. Ricco di testimonianze del passato, il borgo fa parte di un parco archeologico dalla particolarità di essere stato interamente scavato nel tufo, come gran parte del centro storico del borgo. Un complesso dall’inestimabile valore storico risalente all’età romana che comprende un anfiteatro e una necropoli risalente al I secolo a.C. 

Prendendo poi l’affascinante Via dell’Arte e della Storia si può raggiungere Villa Savorelli, imponente dimora che, insieme a Palazzo Farnese di Caprarola, costituisce uno dei più affascinanti esempi di architettura rinascimentale. 

Nel centro storico, oltre alla Cattedrale e alla Torre dell’Orologio, merita una visita Palazzo Doebbing, l’antica dimora vescovile che prende il nome per l’appunto dal vescovo dei primi del ‘900 che abitò lì, dando vita a importanti opere volte al miglioramento della qualità di vita e dell’educazione della popolazione del luogo.

Per ultimo, non possiamo dimenticare di citare il fatto che Sutri si trova sulla Via Francigena, il percorso destinato ai pellegrini che, partendo da Canterbury, giungeva alla Basilica di S. Pietro a Roma. Un dettaglio, questo, che gli regala – semmai ce ne fosse bisogno – ulteriore fascino e rilevanza.

In particolare, nel mese di maggio, questa affascinante località è anche tappa di una manifestazione gastronomica che sta raccogliendo sempre più successo e appassionati: l’International Street Food, l’evento che – da ormai otto anni – porta in giro per l’Italia, tra città e borghi, i sapori e le ricette dei cibi di una volta. Quelli, appunto, che si consumavano in strada, tra le mille faccende quotidiane. Lo street food è ormai stato sdoganato da tempo a vero e proprio stile di vita e di approccio al cibo e non più solo una moda passeggera.

Nel weekend del 17-19 maggio, le stradine e i vicoli di Sutri si animeranno notte e giorno grazie ai “truck botteghe” dove assaggiare e degustare piatti tipici della tradizione italiana e non solo. Saranno infatti presenti anche proposte culinarie dall’Argentina, Messico, Spagna… e chi più ne ha, più ne metta.

Dopo aver visitato questo incantevole luogo e aver assaporato le leccornie dell’International Street Food, sarà possibile continuare a scoprire nuove meraviglie nelle tappe successive della manifestazione, visibili su https://isfood.it

Buon Street Food!  

 

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato
sul mondo di Rovagnati