Se vi capita di trovarvi nel parmense avrete la possibilità di visitare luoghi di grande suggestione racchiusi in un fazzoletto di pochi chilometri. La zona è ricca di rocche e castelli di origine medievale come l’imponente Rocca di Fontanellato che domina l’omonimo piccolo centro. Uno degli esempi meglio conservati dei castelli dell’antico Ducato di Parma e Piacenza la Rocca Rocca di FontanellatoSanvitale prende il nome della famiglia che ne entrò in possesso intorno alla fine del Trecento. La rocca, aperta ai turisti, conserva una delle opere maggiori del Parmigianino, un affresco di tema mitologico del 1524 che ricopre le pareti di una saletta dell’edificio. Difesa da un ampio fossato ancora riempito d’acqua, è circondata da un reticolo di vie che periodicamente accolgono mercatini dell’antiquariato e del vintage e talvolta di hobbistica e di cibo. E a proposito di cibo, vale la pena sottolineare la ricca offerta di luoghi dove apprezzare le specialità locali in un ambiente caratteristico ricco di storia e fascino.

Chi è attratto dal mistero e dalla fantasia non può mancare la visita al Labirinto della Masone, una vera e propria installazione artistica vegetale che propone al visitatore un’esperienza unica. Si tratta di un parco culturale/labirinto distribuito su 7 ettari. Il percorso del labirinto vegetale è delimitato da piante di bambù di diversa specie e aspetto. Il visitatore percorre il dedalo di strade cercandone l’uscita senza troppi punti di riferimento esterni a causa dell’altezza delle piante di bambù, venendo così coinvolto in un’esperienza unica.

Il labirinto e l’edificio che lo protegge sono il frutto del sogno di Franco Maria Ricci, editore raffinato, collezionista d’arte, designer, uno dei protagonisti della vita culturale italiana del secondo Novecento. Ed è grazie all’eclettica e fantasiosa esposizione di oggetti, opere d’arte, libri, riviste e persino una Jaguar X Type nera, che il visitatore può farsi un’idea dell’uomo che ha immaginato e realizzato questa impresa unica nel suo genere.

L’ingresso del vero e proprio labirinto è infatti anticipato da un grande edificio quadrangolare che affaccia su un’immensa piazza costellata di opere d’arte contemporanee. L’elegante e raffinata costruzione, in cui sono rintracciabili anche riferimenti e simboli che sembrano ispirati alla massoneria, oltre a ospitare l’eclettica raccolta di Ricci, è sede di concerti ed eventi culturali di vario genere. Inoltre, nella fornita libreria si possono acquistare copie delle edizioni di Franco Maria Ricci, libri d’arte e altre curiosità editoriali.

E per finire non mancano occasioni per accontentare il palato: il Labirinto della Masone offre la possibilità di gustare un aperitivo o una bevanda calda nell’elegante caffetteria, oppure di assaporare i piatti della tradizione parmense rivisitata nel ristorante interno al complesso. 

 

 

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato
sul mondo di Rovagnati