Dietro a Rovagnati c’è una storia che parla di famiglia, coraggio e lungimiranza: una storia che, in occasione dell’ottantesimo anniversario della nascita di Paolo Rovagnati, viene raccontata in un cortometraggio animato intitolato Il Sogno di Paolo, per celebrare la vita e i valori del grande imprenditore. 

Correva il 1943 quando a Biassono, piccolo paese in provincia di Monza, nasceva un personaggio destinato a riscrivere la tradizione gastronomica italiana.  È stato grazie all’apporto di Paolo Rovagnati, infatti, che nel Paese è cambiata l’idea stessa di Prosciutto Cotto: considerato in passato un prodotto secondario, composto dagli scarti del Prosciutto Crudo, grazie alle intuizioni e alle ricette di Rovagnati, è diventato uno dei protagonisti delle nostre tavole, apprezzato per la sua qualità. 

Il cortometraggioideato dal Team Creativo di Connexia, sotto la supervisione dell’Executive Creative Director Riccardo Catagnano, e in collaborazione con la pluripremiata illustratrice e Creative Director Margherita Premuroso – riassume la storia di Paolo Rovagnati a partire dagli anni Cinquanta quando, ancora ragazzo, si cimenta ad aiutare il padre Angelo Ferruccio nell’attività di famiglia che allora produceva burro e commercializzava formaggio. Negli anni del boom economico Paolo convince il padre a produrre salumi e, successivamente, a tentare un’impresa: trasformare il Prosciutto Cotto in un prodotto unico e diverso da quanto fino ad allora era presente sul mercato. 

Paolo sperimenta, inventa macchinari in grado di innovare i processi di produzione e, prova dopo prova, mette a punto una ricetta fatta di aromi, erbe e spezie sapientemente miscelate, in grado di valorizzare il suo Prosciutto Cotto che, ieri come oggi, arriva dalla selezione delle migliori cosce, lavorate con cura. Nasce così il Gran Biscotto: Paolo ne è tanto orgoglioso da “metterci la firma”, inventando negli anni Ottanta la marchiatura a fuoco in continuo sulla cotenna. Un requisito unico di Rovagnati, una garanzia di qualità. L’ultimo ventennio del Novecento e gli anni Duemila sono per Rovagnati, con la guida di Paolo, un periodo di importante sviluppo sia sul fronte industriale, con l’ampliamento della struttura produttiva e la costruzione di impianti all’avanguardia, sia su quello dell’offerta commerciale che si amplia sempre di più per abbracciare gusti e necessità di un Paese in evoluzione, anche a tavola. L’azienda, che ha sempre avuto nel suo DNA la missione di fare salumi buoni per tutti, diventa pioniera anche nella ricerca di prodotti innovativi in grado di coniugare gusto, praticità, leggerezza e benessere. 

Tanto Rovagnati ha saputo rivoluzionare l’industria alimentare quanto la comunicazione. Siamo negli anni Novanta quando l’azienda approda in televisione, affidandosi al carisma di Mike Buongiorno. Il successo è immediato e la storia dell’azienda in Italia conosce così la sua fortuna.

Ma la passione per il suo lavoro spinge Paolo ad andare oltre: all’idea di portare i suoi prodotti lontano, fino agli Stati Uniti. È questa la fiamma viva rappresentata ne Il Sogno di Paolo: attorno a lui, nel film, la famiglia e tutte le persone di Rovagnati che hanno ereditato i suoi valori e la forza della sua visione, la stessa che oggi guida l’azienda nelle sue scelte strategiche e di sostenibilità. Nel commovente finale del cortometraggio il giovane Paolo si risveglia dal suo sogno ed è ancora nella bottega, ma l’azienda Rovagnati e il suo sbarco in America sono oggi realtà. Nel 2021 è stata inaugurata la fabbrica di Rovagnati North America a Vineland (New Jersey), un impianto che ha lo scopo di coniugare la qualità e la tradizione italiana con il gusto americano. Un momento fondamentale della crescita internazionale dell’azienda come direttiva del suo presente e del suo futuro.

Il Sogno di Paolo è un omaggio non soltanto alla storia di un imprenditore, ma alla lungimiranza, alla passione e alla perseveranza che trasformano le intuizioni in qualcosa di grande.

Il video completo a questo link.

 

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato
sul mondo di Rovagnati