Culla della civiltà, città d’arte e di storia, set di film indimenticabili, Roma è la tappa del nostro viaggio che ci condurrà alla riscoperta di luoghi classici da guardare sotto il profilo più romantico, pianificando una serata con la persona del cuore.

Roma al tramontoChi non conosce la Fontana di Trevi? La tradizione vuole che chi getta tre monete con la mano sinistra, voltando le spalle all’acqua, sposerà l’amore della propria vita. Che sia vera o no, questa leggenda attrae ogni anno migliaia di turisti, incantati dai fregi del monumento, e nel ricordo di una celebre scena de “La Dolce Vita” con una bellissima Anita Ekberg in abito da sera. Ma non è tutto, forse pochi sanno che sul lato destro esterno si trova una vaschetta rettangolare, la Fontana degli Innamorati: credenza popolare vuole che le coppie che ne bevono l’acqua siano destinate a restare innamorate e fedeli per tutta la vita. 

Dopo il Colosseo, una location iconica di Roma è indubbiamente la scalinata di Trinità dei Monti, progettata nel 1717 da Francesco de Sanctis e Alessandro Specchi per collegare l’ambasciata borbonica spagnola alla chiesa di Trinità dei Monti. Se ci ha fatto sognare colma di fiori e tappeti rossi come passerella d’alta moda o set di “Vacanze Romane”, alla sua destra troviamo la casa del poeta inglese John Keats, maestro del Romanticismo. Saliti i 136 scalini, ci attende un panorama mozzafiato su Roma.

Diversamente, la Terrazza del Pincio può rappresentare la meta giusta per ammirare un tramonto vista Vittoriano, Basilica di San Pietro, Castel Sant’Angelo, Piazza del Popolo e incamminarci in una romantica passeggiata fra viali alberati, venditori di fiori e musicisti di strada. 

Allontanandoci dal centro, Trastevere diventa il luogo ideale per una cena romantica ma informale a Cantina dei Papi. Quartiere dell’aria bohémien e dalle strade fatte di ciottoli, Trastevere nasconde perle come la Basilica di Santa Maria. Camminare qui significa tornare indietro nel tempo, nella Roma più autentica.

Il Lungotevere è il posto giusto per chi ama passeggiare. Bellissima la vista sull’isola Tiberina, cosi come un “must” è ponte Milvio con i lucchetti degli innamorati resi celebri da Federico Moccia nel suo romanzo “Tre metri sopra il cielo”.

Chi ha visto il film “La Grande Bellezza” non può non conoscere il Giardino degli Aranci con i suoi alberi appositamente forgiati per lasciar vedere San Pietro: guardando dal buco della serratura del portone del Priorato in piazza dei Cavalieri si ammira, infatti, il “Cupolone”. 

Questi sono solo alcuni dei luoghi più magici di Roma, ora tocca a voi scegliere con chi andare. Le stelle “brillarelle” faranno il resto. 

 

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato
sul mondo di Rovagnati