Andare a scuola per imparare a “sentirsi”, a percepire il proprio corpo, come se l’equilibrio interiore fosse una materia di studio al pari della matematica o della storia. È il progetto Stammi Bene, promosso da Rovagnati attraverso il brand Snello, che ha l’obiettivo di promuovere fra i bambini delle scuole primarie e i ragazzi delle secondarie inferiori una dimensione olistica di “benessere”.

Dopo il successo dell’edizione 2023 con oltre 45mila partecipanti, Stammi Bene ripropone la sua duplice formula: da un lato un progetto didattico che fornisce ai ragazzi e agli insegnanti materiali e contenuti per creare pause funzionali dedicate al benessere, con esercizi pratici in grado di regalare armonia nel corpo e nella mente; dall’altro un contest che premia le scuole e i docenti, con computer portatili e buoni per l’acquisto di materiale didattico e sportivo.

Stammi Bene – spiega Gabriele Rusconi, Managing Director and Board Member di Rovagnatiè un progetto di grande valore per Rovagnati alla luce della sua visione completa e sistemica. Propone una cultura del benessere che pone la persona al centro, abbracciando le dimensioni della sana e corretta alimentazione, della relazione con gli altri e dello sviluppo di una serenità interiore. Per noi è anche un’occasione preziosa di dialogo con le nuove generazioni, a cui guardiamo nella costruzione del futuro anche con il nostro Programma ESG Rovagnati Qualità Responsabile, un percorso consapevole che racconta cosa per noi è Buono, Sano e Giusto”.

Per aderire al progetto, basta registrarsi entro il 15 maggio 2024 al sito www.rovagnatistammibene.it, scaricare contenuti e materiali e iscrivere gratuitamente le proprie classi.

Sul piano didattico gli iscritti possono fruire di una serie di video tutorial che guidano le classi durante piccoli “intervalli di benessere” messi a punto da professionisti come Elena Aprile (dietista), Federica Cuni (chinesiologa), Deborah Auteri (logopedista), Alice Degl’Innocenti (coach olistica), Roberto Bombagi (fisioterapista), Lara Pelagotti (psicologa psicoterapeuta). 

Il concept si basa sul metodo “Learning by doing”, ovvero “Imparare facendo”: perché prendersi cura di sé è anche una questione di abitudine ed esercizio. 

 Parallelamente, inviando testimonianza fotografica delle attività fatte in classe o delle frasi create usando le lettere di STAMMI BENE, le classi hanno la possibilità di vincere un buono da 500€ per l’acquisto di materiale didattico o sportivo, per un montepremi complessivo di 5.000€; per i docenti invece è prevista la possibilità di partecipare all’estrazione di 3 PC portatili.

Per tutte le informazioni sul progetto: https://www.rovagnatistammibene.it

 

Iscriviti alla newsletter
per rimanere sempre aggiornato
sul mondo di Rovagnati